Caponnetto e il pool antimafia

Antonino Caponnetto “I miei giorni a Palermo – Storie di mafia e di giustizia raccontate a Saverio Lodato”, Garzanti, 1992

“Io ho un ricordo : quando Falcone, quando Borsellino, o Di Lello, o Guarnotta, dicevano, magari di fronte all’incalzare delle domande dei giornalisti: ‘Il Consigliere ha deciso… Il Consigliere ha detto…’ non aggiungevano mai il nome, Caponnetto. Come se fossero sull’attenti di fronte a un generale per il quale provavano assoluto rispetto proprio perché nutrivano una fiducia illimitata. Chi ha …
Continua a leggere

Solo bagaglio a mano

In Corea del Sud, il giornalista di “Repubblica” Gabriele Romagnoli si è sottoposto ad un esperimento: è stato al proprio funerale e, nel corso di una intera giornata trascorsa nel buio e nell’isolamento, ha imparato qualcosa che gli ha permesso di vivere meglio quando, 24 ore dopo, è tornato al mondo. Il libro “Solo bagaglio a mano” racconta questa esperienza.

L’Antefatto

Nella Corea del Sud, che detiene il record mondiale dei suicidi ( 33 al giorno), alcune grandi società (Samsung …
Continua a leggere

Il giorno del ricordo: le foibe Le Foibe – premessa

Nel 1941 il Regno di Jugoslavia era stato occupato e smembrato dagli eserciti italiano e tedesco : la parte settentrionale della Slovenia fu annessa al Reich, mentre Lubiana e la zona centrale della Dalmazia divennero italiane. Si formò anche lo Stato indipendente di Croazia, guidato dagli ustascia, nazionalisti croati.

L’opposizione era costituita dai cetnici, nazionalisti serbi fedeli alla monarchia, e dal movimento comunista guidato da Josif Broz, detto Tito, che dopo l’8 settembre 1943 assunse il …
Continua a leggere

Giovani italiani all’estero : La nuova frontiera Giovani italiani all’estero : La nuova frontiera

Mi piace cominciare il 2016 con una riflessione sulle esperienze dei giovani italiani all’estero, come sono proposte in una sezione del libro di Mario Calabresi Non temete per noi, la nostra vita sarà meravigliosa ( Mondadori).

“Sulla nuova frontiera”, questo il titolo del capitolo, si concentra sui giovani italiani che vivono e lavorano fuori dalla penisola: ragazzi che sono andati a studiare come si fa il vino in Australia e Nuova Zelanda ( …
Continua a leggere

Srebrenica

Dopo la guerra nell’ex Jugoslavia, noi italiani abbiamo ripreso a frequentare le belle spiagge della Croazia, magari arriviamo fino a Sarajevo, ma quando si nomina “Srebrenica” non solo i ragazzi assumono un’espressione incerta e/o interrogativa…anche per questo ho pensato di dedicare qualche pagina di “belpaeselibri” al ricordo di quanto è accaduto nella città bosniaca dall’11 al 13 luglio 1995.

Questo il racconto di Emma Bonino, che nel 1995 era Commissario Ue per gli aiuti umanitari.

“Era l’11 luglio
Continua a leggere

LUCA SOFRI - NOTIZIE CHE NON ERANO

Ben ritrovati ! Mi ero ripromessa di cominciare la nuova fase di “belpaese libri” con la presentazione della figura di Giancarlo Siani, il giovane giornalista di Napoli ucciso dalla camorra il 23 settembre 1915. Ma proprio ieri sera Rai Storia ha proposto la sua vicenda nel programma: “L’estate sta finendo. La storia di Giancarlo Siani” . A questo punto, la cosa migliore che posso fare è consigliarvi la visione di questa trasmissione e passare al secondo argomento che intendevo proporre:
Continua a leggere

ciò che inferno non è - Alessandro D'Avenia

Fino a qualche giorno fa ero convinta che avrei presentato dettagliatamente il bel libro di Alessandro D’Avenia, Ciò che inferno non è, che narra gli ultimi mesi di vita di Don Puglisi, dal giugno 1993 al 15 settembre 1993, giorno del suo assassinio, attraverso le vicende di Federico, per certi aspetti lo stesso D’Avenia.

Federico, 17 anni, studente al prestigioso liceo “Vittorio Emanuele” di Palermo, è in attesa di partire per una vacanza-studio in Inghilterra, quando incontra il suo …
Continua a leggere

Anni di piombo in una foto Expo di piombo?

Il giornalista Cesare Martinetti, nella sua corrispondenza del 3 maggio 2015 da Milano, scrive su “La Stampa” che le violenze nei cortei di protesta contro l’ Expo si sono verificate nei pressi di un luogo emblematico: via De Amicis. E aggiunge: “Sono passati 38 anni, è cambiato il mondo, ma siamo di nuovo entrati in una specie di guerra. “.

Che si sia d’accordo o no con l’affermazione di Martinetti, vale la pena chiedersi: che cosa accadde
Continua a leggere

Docenti e regime fascista. Preferirei di no

 

12 italiani ribelli – Giorgio Boatti : “Preferirei di no”, Einaudi

L’8 ottobre 1931 venne pubblicata sulla “Gazzetta Ufficiale” la legge qui riportata, che imponeva ai professori universitari il giuramento di fedeltà al regime fascista :

“Giuro d’essere fedele al Re, ai suoi Reali successori e al Regime Fascista, di osservare lealmente lo Statuto e le altre leggi dello Stato, di esercitare l’ufficio di insegnante ed adempiere tutti i doveri accademici col proposito di formare cittadini operosi, probi e
Continua a leggere

Giovani Italiani in Uganda Settembre 2014, ospedale di Matany (Uganda settentrionale):

Simonetta Masaro, 30 anni, nata e cresciuta a Villa d’Asolo ( Treviso ) medico, è al quinto anno di specializzazione in chirurgia all’Università di Trieste. E’ arrivata all’ospedale di Matany all’inizio di giugno e dice: “Non mi sono mai sentita così bene e così utile.”

E’ felice, scrive Calabresi, di essere momentaneamente fuggita alla sensazione che tanti giovani italiani provano, quella “di disturbare il mondo degli adulti, quelli che sono
Continua a leggere